Collegati con noi

Collegati con noi in qualche modo...

attraverso Facebook, Twitter o con gli RSS



O

ISCRIVITI AI NOSTRI RSS FEED

Abbonati ai nostri RSS per essere sempre aggiornato sul nostro sito
Iscriviti

Frasi sull'argomento coppia 8

Laurits Andersen Ring - Ved frokostbordet og morgenaviserne

dillo con parole sue

Umberto Galimberti : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 8 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.72/5 (54.32%) (222 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Umberto Galimberti

La fedeltà, se la vogliamo scarnificare un po', è la virtù di chi si sente più debole nella coppia e ha l'impressione che, perso quell'uomo o quella donna con cui vive, non ha altra chance che il deserto della solitudine. E allora si abbarbica all'indifferenza dell'altro/a, quando non alla sua ostilità, profondendosi in quelle forme esasperate d'amore che sono il rovescio del suo bisogno assoluto dell'altro. / (articolo da D la Repubblica delle Donne)



Diego De Silva : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 7 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.78/5 (55.68%) (736 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Diego De Silva

Se c'è una cosa che non bisognerebbe assolutamente fare quando una storia d’amore comincia ad annuvolarsi, è chiedere alla propria donna cosa c’è che non va. / / Perché se con quella domanda (che tra l’altro è una domanda ambigua, e come tutte le domande ambigue genera come risposta un'altra domanda) pensavi di sondare il terreno e magari approdare a un colloquio risolutivo di un problema che se ne stava lì buono e si sarebbe risolto da solo se il cretino di turno non l'avesse sollevato, allora vuol dire che non hai capito che il cretino in questione sei tu. / / Vuoi sapere come andrà la discussione, ma proprio battuta per battuta, se commetti questa leggerezza? Allora leggi. / / Tu: Cosa c’è che non va? / Lei: Ma che domanda è? / Tu: Una semplice domanda. / Lei: Una semplice domanda. / Tu: Sì. / Lei: Non è una semplice domanda. / Tu: Come vuoi. / Lei (venendoti dietro, visto che a quel punto starai già uscendo dalla stanza): Perché, a te sembra che ci sia qualcosa che non va fra noi? / Tu: Io non ho chiesto se c’è qualcosa che non va fra noi. / Lei: E che cosa hai chiesto? Cosa c'è che non va in me?. / [.....] / A quel punto, garantito che un capo a due o tre mesi vi lasciate. / Io manco a dirlo questa domanda l'ho fatta. / (Mia suocera beve- Einaudi 2010)



Ivy Compton-Burnett : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 6 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.62/5 (52.44%) (209 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Ivy Compton-Burnett

Probabilmente non c'è nulla come vivere insieme per rendere cieche le persone tra loro.



Thomas Bernhard : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 6 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.51/5 (50.22%) (182 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Thomas Bernhard

La cosiddetta convivenza ideale è una menzogna e poiché la cosiddetta convivenza ideale non esiste, nessuno ha il diritto di pretenderla; contrarre un matrimonio, come stringere un'amicizia, vuol dire decidere di sopportare in piena consapevolezza una situazione di doppia disperazione e di doppio esilio, vuol dire passare dall'antinferno della solitudine all'inferno della vita in comune. / (da La fornace)



Natalia Ginzburg : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 5 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.49/5 (49.83%) (301 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Natalia Ginzburg

Perché siete divisi? Perché per vivere insieme eravamo troppo diversi. / Diversi come? Diversi. / Lei ricca. / Io povero. / Lei molto attiva. / Io pigro. / Lei con la mania dell'arredamento. / E tu senza la mania dell’arredamento. / Senza. / Quando l'hai sposata, speravi di diventare più ricco e meno pigro? Sì. / Oppure speravo che lei diventasse più pigra e più povera. / E invece niente. Niente. / Qualche sforzo lei l'ha fatto, per diventare più pigra. / Ma soffriva. / Quando stava sdraiata, intanto continuava a mulinare progetti. / A me sembrava di stare accanto a una pentola che bolliva. / Che progetti erano? Oh, lei ha sempre dei progetti. / Case da rimettere in ordine. / Vecchie zie da sistemare. / Mobili da verniciare. / Garage da trasformare in gallerie di quadri. / Cani da accoppiare con altri cani. / Fodere da tingere. / E tu che sforzi facevi per diventare meno pigro e più ricco? Sul principio ho fatto qualche piccolo sforzo per diventare un poco più ricco. / Però erano sforzi molto fiacchi e molto goffi. / Ma a lei non interessava tanto che io guadagnassi dei soldi. / Lei voleva che io scrivessi dei libri. / Lo voleva. / Lo diceva. / Lo aspettava. / E questo per me era tremendo. / Bastava che tu le dicessi che non avevi libri da scrivere. / Io non ero così sicuro di non avere dei libri da scrivere. / Certe volte pensavo che li avrei anche scritti se lei non li avesse aspettati. / Ma avevo sempre intorno quella sua attesa ostinata, benevola, enorme, ingombrante. / Me la sentivo sopra perfino nel sonno. / Mi ammazzava. / E allora te ne sei andato. / Tutto si è svolto con una calma incredibile. / Semplicemente un giorno le ho detto che desideravo vivere di nuovo solo. / Non sembrava stupita. / Ma da tempo quella sua attesa si era come afflosciata. / Lei era su per giù sempre uguale, solo che le erano venute due piccole rughe agli angoli della bocca. / (Caro Michele)



Anton Pavlovic Cechov : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 5 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.6/5 (51.98%) (242 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Anton Pavlovic Cechov

Nella vita coniugale, l'essenziale è la pazienza. Non l'amore: la pazienza! / (da Il duellO)



Vincenzo Cerami : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 5 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.72/5 (54.39%) (296 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Vincenzo Cerami

Alcuni anni fa strinsi amicizia con una coppia giovane e felice, marito e moglie. Passammo un'intera giornata in allegria, sulla loro barca. Avevo l'impressione di assistere alla nascita di un sodalizio proficuo e duraturo. La settimana dopo, al sorgere della mattina, prima di spararsi in fronte lei uccise il marito che ancora dormiva. La tragedia era già lì, pronta ad esplodere e io, come loro, non l'avevo visto, non mi ero accorto di niente. / (da Fattacci. Il racconto di quattro delitti italiani, Einaudi, Torino 1997)



Anna Achmatova : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 9 mesi fa |Commenti(0) |

Valutata 2.15/5 (43.08%) (117 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Anna Achmatova

Ultimo brindisi / / Bevo a una casa in rovina, / alla mia vita malandata, / alla solitudine in due / e bevo anche per te: / alle bugie di labbra tradite, / al freddo gelo dei tuoi occhi, / ad un mondo crudele e rozzo, / ad un Dio che non ci ha salvato. / -------------------------------------- / Последний тост / / Я пью за разоренный дом, / За злую жизнь мою, / За одиночество вдвоем, / И за тебя я пью,— / За ложь меня предавших губ, / За мертвый холод глаз, / За то, что мир жесток и груб, / За то, что Бог не спас.



Back to front page