Collegati con noi

Collegati con noi in qualche modo...

attraverso Facebook, Twitter o con gli RSS



O

ISCRIVITI AI NOSTRI RSS FEED

Abbonati ai nostri RSS per essere sempre aggiornato sul nostro sito
Iscriviti

Frasi sull'argomento cristianesimo 8

Laurits Andersen Ring - Ved frokostbordet og morgenaviserne

dillo con parole sue

Andrea Gallo : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 6 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.63/5 (52.6%) (300 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Andrea Gallo

I cristiani, se non sono accoglienti, non dicano che sono cristiani. [...] Chiunque incontri è tuo fratello, figlio, figlia; non ci sono fratelli e sorelle di serie B, C e D. Su tutte le difficoltà riguardanti l'immigrazione, dico: diamo prima l'accoglienza e poi le difficoltà le affronteremo.



Piergiorgio Odifreddi : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 6 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.65/5 (53.07%) (254 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Piergiorgio Odifreddi

Cristo è la traslitterazione del termine greco christos, "unto", scelto dalla Bibbia dei Settanta per tradurre il termine ebraico mashiah, "messia", col quale l'Antico Testamento indicava colui che doveva venire a restaurare il regno di Israele. / Fra i tanti sedicenti Cristi o Messia della storia, i Vangeli canonici identificano il loro con Gesù: a sua volta la traslitterazione di Ye(ho)shua, "Dio salva" o "Dio aiuta", un nome comune ebraico che secondo Matteo fu suggerito in sogno a Giuseppe da un angelo perché il figlio di Maria «avrebbe salvato il suo popolo dai suoi peccati». Cristiano, che ovviamente significa "seguace di Cristo", nella tradizione evangelica sta dunque ad indicare "seguace di Gesù", secondo un uso che gli Atti degli Apostoli fanno risalire alla comunità di Antiochia.



Piergiorgio Odifreddi : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 6 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.48/5 (49.64%) (222 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Piergiorgio Odifreddi

Perché mai chi dettava [Le Sacre Scritture] avrebbe voluto che si scrivessero così tante cose che, come abbiamo cominciato a notare e continueremo a fare, sono sbagliate scientificamente, contraddittorie logicamente, false storicamente, sciocche umanamente, riprovevoli eticamente, brutte letterariamente e raffazzonate stilisticamente, invece di ispirare semplicemente un'opera corretta, consistente, vera, intelligente, giusta, bella e lineare? / / da Perché non possiamo essere cristiani (e meno che mai cattolici). Milano, Longanesi 2007



Piergiorgio Odifreddi : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 6 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.7/5 (53.99%) (243 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Piergiorgio Odifreddi

L'ultima piaga è invece una tragica pulizia etnica, in cui Jahvé stermina tutti i primogeniti degli Egizi e, chissà perché, anche dei loro animali. Un'impresa che l'Esodo si limita a descrivere in maniera sobriamente soddisfatta: «un grande grido scoppiò in Egitto, perché non c'era casa dove non ci fosse un morto!» / / da Perché non possiamo essere cristiani (e meno che mai cattolici). Milano, Longanesi 2007



Michel de Montaigne : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 6 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.61/5 (52.27%) (225 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Michel de Montaigne

Per i cristiani trovarsi di fronte a una cosa incredibile è una bella occasione per credere.



Moni Ovadia : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 6 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.72/5 (54.39%) (278 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Moni Ovadia

In don Gallo si è compiuto il miracolo dell'ubiquità: lui è stato radicalmente cristiano e anche irriducibilmente cattolico, ma potrebbe anche essere ricordato come uno tzaddik chassidico, così come è stato un militante antifascista ed un laicissimo libero pensatore. / Per me il Gallo resta un fratello, un amico, una guida certa, un imprescindibile e costante riferimento. / Per me personalmente, la speranza tiene fra le labbra un immancabile sigaro e ha il volto scanzonato di questo prete ribelle. / / (di Moni Ovadia, da il manifesto, 23 maggio 2013)



Piergiorgio Odifreddi : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 6 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.61/5 (52.23%) (265 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Piergiorgio Odifreddi

Sesto Non uccidere. / / Inteso in senso letterale il sesto comandamento proibisce non solo l’omicidio, ma anche la pena di morte e la guerra. Jahvé e gli Ebrei però non l’hanno inteso così, / come abbiamo avuto già più occasioni di mostrare: ricapitolando, infatti, le loro leggi prevedevano la pena di morte per il rapimento, l’omicidio, i maltrattamenti ai / genitori, l’adulterio, l’incesto, l’omosessualità, la bestialità, la magia, l’idolatria, la bestemmia e la violazione del sabato. / / In seguito i Cristiani hanno fatto lo stesso: non solo individualmente, ma anche / istituzionalmente. Senza dover risalire alle Crociate e alle guerre di religione, basta / infatti ricordare che il Vaticano ha applicato la pena di morte fino al pontificato di Pio IX, nell’Ottocento, e che la sua Legge Fondamentale del 1929 continuava a prevederla, tramite impiccagione: l’applicazione della pena è stata abolita da Paolo VI solo nel 1969, e la norma relativa è stata finalmente cancellata dalla Legge Fondamentale nel 2001. / / Ed è solo dal 1995, con l’enciclica di Giovanni Paolo II Evangelium Vitae (“Il / Vangelo della vita”), che il Vaticano è diventato ufficialmente abolizionista, / dichiarando: / / / sulla pena di morte si registra, nella Chiesa come nella società civile, una crescente tendenza che ne chiede un’applicazione assai limitata ed anzi una totale abolizione. / [...] / Naturalmente, si tratta di una posizione più che ragionevole, e soltanto non violenti / totali come il Mahatma Gandhi o il Dalai Lama potrebbero non condividerla. Ma si / tratta anche di una posizione che va contro il sesto comandamento, snaturandone la / natura di massima universale e facendolo diventare una calzamaglia elastica, che / ciascuno può indossare per coprire a piacere le proprie vergogne: non a caso, «non / uccidere» non è mai stato un freno alle guerre di conquista dei Cristiani, dal Santo / Sepolcro alle colonie antiche e moderne. / / Stupisce, dunque, che ad una così apertamente liberale lettura del comandamento a proposito di pena di morte e guerra, il Catechismo ne affianchi una così rigidamente conservatrice a proposito di aborto ed eutanasia, entrambi considerati atti «gravemente contrari alla legge morale»: il primo, in particolare, perché «l’essere umano, fin dal suo concepimento, va rispettato e protetto in modo assoluto nella sua integrità». / / Ed è una singolare caratteristica della Comunione Spirituale dei Conservatori / dichiarare, da un lato, che «il diritto inalienabile alla vita di ogni individuo umano, fin dal suo concepimento, è un elemento costitutivo della società civile e della sua legislazione». E, dall’altro lato, assegnare senza riserve quel diritto a feti che la vita ancora non l’hanno autonomamente, o a corpi vegetativi che ormai non sanno più di averla o non la vorrebbero più, ma alienarlo con riserve ad esseri che invece non solo ce l’hanno e sanno di averla, ma vorrebbero anche tenersela. / / Soprattutto, quando la «vita umana fin dal concepimento» è una novità pescata non / si sa dove, contraria non soltanto all’evidenza scientifica, ma anche alla tradizione teologica. Per quanto riguarda la prima, infatti, si sa che almeno fino al / quattordicesimo giorno dal concepimento il pre-embrione (che non a caso si chiama / appunto “pre-”) non può essere considerato un individuo attuale: prima del sesto / giorno, perché le sue cellule sono ancora totipotenti, e dunque ciascuna di esse è un / individuo potenziale; e tra il sesto e il quattordicesimo giorno perché il pre-embrione può ancora dividersi in gemelli monozigoti, e dunque nemmeno esso ha ancora / un’individualità attuale. / / (Perché non possiamo essere cristiani e meno che mai cattolici 2007 Longanesi ) / / / /



Ida Magli : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 4 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.67/5 (53.3%) (230 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Ida Magli

Il cristianesimo, costituendosi con tutte le strutture del sacro, fin dal primo momento della morte di Gesù, non ha in nessun modo messo in atto quello che lui aveva proposto. (da Gesù di Nazareth, Rizzoli, 2004)



Back to front page