Collegati con noi

Collegati con noi in qualche modo...

attraverso Facebook, Twitter o con gli RSS



O

ISCRIVITI AI NOSTRI RSS FEED

Abbonati ai nostri RSS per essere sempre aggiornato sul nostro sito
Iscriviti

Frasi sull'argomento soldati 8

Interior with poppies and reading woman (Lizzy Hohlenberg) 905

dillo con parole sue

anonimo : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 3 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.7/5 (54.01%) (354 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>anonimo

Monte Canino / / Non ti ricordi quel mese d’Aprile / quel lungo treno che andava al confine / e trasportavano migliaia degli Alpini / su su correte è l’ora di partir. / / Dopo tre giorni di strada ferrata / ed altri due di lungo cammino / siamo arrivati sul monte Canino / e a ciel sereno ci tocca riposar / / Non più coperte,lenzuola,cuscini / non più l’ebbrezza dei dolci tuoi baci / solo si sentono gli uccelli rapaci / e più sovente (e la tormenta e) il rombo del cannon / / Se avete fame guardate lontano / se avete sete la tazza alla mano / se avete sete la tazza alla mano / che vi rinfresca la neve ci sarà! / / Alla mattina il Tenente fa sveglia / e tutt’a un tratto riunisce i plotoni / e sulle cime degli alti burroni / tutti insieme il fucile si sparò. / / E più di venti li ho visti morire / e tutti gli altri li ho visti scappare / e si sentivano tra loro gridare / se ci rendiamo saremo prigionier. /



Erich Maria Remarque : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 3 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.87/5 (57.44%) (312 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Erich Maria Remarque

Egli cadde nell'ottobre 1918, in una giornata così calma e silenziosa su tutto il fronte, che il bollettino del Comando Supremo si limitava a queste parole: "Niente di nuovo sul fronte occidentale". / Era caduto con la testa avanti e giaceva sulla terra, come se dormisse. Quando lo voltarono si vide che non doveva aver sofferto a lungo: il suo volto aveva un'espressione così serena, quasi che fosse contento di finire così. / (Niente di nuovo sul fronte occidentale)



Erich Maria Remarque : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 3 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.84/5 (56.86%) (280 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Erich Maria Remarque

La guerra ci ha resi inetti a tutto. Non siamo più giovani, non aspiriamo più a prendere il mondo d’assalto. Siamo dei profughi, fuggiamo noi stessi, la nostra vita. Avevamo diciott’anni, e cominciavamo ad amare il mondo, l’esistenza: ci hanno costretti a spararle contro. La prima granata ci ha colpiti al cuore; esclusi ormai dall’attività, dal lavoro, dal progresso, non crediamo più a nulla. Crediamo alla guerra. / (Niente di nuovo sul fronte occidentale)



Erich Maria Remarque : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 3 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.76/5 (55.17%) (290 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Erich Maria Remarque

Di tutta codesta roba molto non ricordiamo. Vero è che non ci è servita a nulla. Nessuno invece ci ha insegnato a scuola come si accenda una sigaretta sotto la pioggia ed il vento, come si faccia prendere fuoco a un fascio di legna bagnata; oppure anche come convenga cacciare ad uno la baionetta nella pancia, perchè se si pianta fra le costole...vi rimane conficcata... / (Niente di nuovo sul fronte occidentale)



Erich Maria Remarque : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 3 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.92/5 (58.48%) (355 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Erich Maria Remarque

Vediamo vivere uomini a cui manca il cranio; vediamo correre soldati a cui un colpo ha falciato via i due piedi e che inciampicano, sui moncherini scheggiati, fino alla prossima buca; un caporale percorre due chilometri sulle mani, trascinandosi dietro i ginocchi fracassati; un altro va al posto di medicazione premendo le mani contro le budella che traboccano; vediamo uomini senza bocca, senza mandibola, senza volto ; troviamo uno che da due ore tiene stretta coi denti l’arteria del braccio per non dissanguarsi; il sole si leva, viene la notte, fischiano le granate, la vita se ne va a goccia a goccia. / Ma quel pezzetto di terra sconvolta sul quale stiamo viene mantenuto contro le prevalenti forze nemiche: poche centinaia di metri soltanto si dovettero cedere. E per ogni metro c’è un morto. / (Niente di nuovo sul fronte occidentale)



Giuseppe Ungaretti : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 3 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.72/5 (54.41%) (329 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Giuseppe Ungaretti

Soldati / / Si sta come / d'autunno / sugli alberi / le foglie



Corrado Alvaro : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 2 anni fa |Commenti(0) |

Valutata 2.63/5 (52.57%) (148 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Corrado Alvaro

Quante canzoni ho fatte per piacere / E, ahimè, non le sapevo rivestire, / come volevo, di sottane bianche! / Canzoni che levavan sino all’ànche / le vesti di merletti e di parole / perché la gente corresse a vedere! / / Se non correva la gente a vedere / mi bastava se voi vi volgevate, / come all’Autunno volgesi l’Estate / e quello si fa rosso di piacere, / e come le mie venti primavere / danzanvi intorno quando mi guardate. / / Vestita ogni canzone ho da soldato / e le ho sciolto le scarpe di velluto; / croce di baionetta le ho donato / per la collana d’oro iriperlato, / le son caduti gli anelli dal dito / e quello della sciabola è restato. / / Danzan lo stesso venti primavere / ma i lor capelli d’oro son mietuti, / il sangue lor sarà mosto d’autunno. / Come le messi pe’ campi goduti, / come le agnelle sazie di bere / riposeranno sotto i cieli muti. / / «Addio mia bella» cantano i vent’anni / sottovoce, col passo de’ soldati. / Voi sorridendo appena vi affacciate / tra il gelo delle vostre invetriate. / Tutte le donne si sono voltate. / Oh mie canzoni mai tanto ascoltate!



Charles Bukowski : clicca per leggere tutte le frasi di questo autore Inserita circa 1 settimana fa |Commenti(0) |

Valutata 2.71/5 (54.29%) (14 Voti)
Invia ad un amico Invia ad un amico:)

Wikipedia contiene una voce riguardanteWikipedia>>Charles Bukowski

girotondo / a Sanford piaceva fare brutti scherzi / come pisciare nelle bottiglie del latte, / bruciare le gambe ai ragni, / torturare gatti, / metter l'acqua nel serbatoio ecc. / ne sapeva / e ne faceva di tutti i colori. / siamo cresciuti insieme. / quando scoppiò la seconda guerra mondiale / lui si arruolò in aviazione. / "i piloti cuccano più figa," / mi disse. / alla seconda missione sulla Manica / gli sfondarono il culo / nel cielo. / non fu mai trovato. / un brutto scherzo in più / in un gran brutto mondo.



Back to front page